COLLEGAMENTO DALLA FLORIDA CON UNA SCIENZIATA

COLLEGAMENTO DALLA FLORIDA CON LA SCIENZIATA ELISA BIONDI

Siamo a scuola! A scuola. Che bella parola (A scuola!)
Qual è lo scopo di stare qui? Studiare e imparare. Certo!
Ma soprattutto siamo a scuola per “meravigliarci”.
Lo sappiamo, sembra strano, ma è così…

Per questo gli alunni delle classi quinte della scuola primaria Raffaele Rivalta hanno avuto l’onore di partecipare ad una lezione davvero speciale tenuta in tempo reale, dall'altra parte dell’oceano, da un'eccellenza proveniente dal nostro territorio: la scienziata Elisa Biondi.

È stata un'occasione unica per i ragazzi, che hanno potuto trovare risposte alle loro curiosità sull’Universo e alimentare la loro passione per la scienza vivendola "in diretta" attraverso le parole di chi in prima persona la fa.

Gli alunni e le maestre ringraziano calorosamente Elisa Biondi per la disponibilità e per l’esperienza straordinaria che ci ha permesso di vivere.

 

Chi è Elisa Biondi

Istruzione e lavoro:

  • Laurea in Biologia Molecolare, 110/110 Magna Cum Laude, Università di Bologna, Italia (2002)
  • Dottorato in Genetica / Astrobiologia, Università di Firenze, Italia (2007)
  • Postdoctoral Research Fellow, Astrobiology & RNA Biochemistry, University of Missouri-Columbia (2007-2012)
  • Research Scientist presso FfAME (2012-oggi) Foundation for Applied Molecular Evolution

 

Riepilogo della ricerca:

La mia ricerca attuale si concentra sull'evoluzione degli aptameri di DNA e RNA basati su AEGIS contro potenziali minacce bioterroristiche attraverso la selezione in vitro (SELEX). Al momento i nostri obiettivi principali sono la catena A della ricina e l'antigene protettivo dell'antrace. La presenza della coppia ZP più forte in questi aptameri amplifica lo spazio della sequenza e il panorama 3D delle popolazioni di partenza e dovrebbe garantire una maggiore stabilità, valori kd inferiori e limiti di rilevamento migliori rispetto agli aptameri basati su ACT / UG standard.

Altri progetti in corso riguardano:

  • Modifica post-selezione di aptameri selezionati da ACUG con basi Z e P per una migliore attività
  • Evoluzione di aptameri in grado di legare i nucleosidi Z e P, per facilitare la rilevazione di AEGIS-DNA e RNA e la separazione dagli acidi nucleici standard
  • Sviluppo di nanostrutture ACTG DNA standard e basate su AEGIS per creare kit educativi di facile assemblaggio e per applicazioni nanotecnologiche

Visualizzazioni: 381 
Top news: NoPrimo piano: No